giovedì 25 agosto 2016

PIAZZA VITTORIO VENETO ABBANDONATA A SE STESSA

Piazza Vittorio Veneto, nel centro di Casalguidi, versa in una grave situazione di abbandono.

La sporcizia è ovunque, i padroni dei cani lasciano che i propri animali facciano i  bisogni senza poi raccogliere gli escrementi, il giardino è trascurato, le piante non sono state potate e i rami intralciano l'utilizzo dei marciapiedi, i cestini dei rifiuti vengono utilizzati come veri e propri cassonetti da chi vuole evitare la raccolta differenziata e, quello che è peggio, tutta la zona è infestata da enormi ratti.
 
Bastano poche foto per capire quanta mancanza di decoro vi sia nella piazza principale del paese.

E se è vero che tutto questo è causato dalla maleducazione e dall'inciviltà di pochi, è altrettanto certo che i mancati controlli da parte dell'amministrazione comunale non fanno altro che favorire i comportamenti scorretti.

Basterebbe la presenza attiva, e magari qualche bella multa, per scoraggiare i furbetti e i maleducati.

Ho pertanto sollecitato il Sindaco di Serravalle Pistoiese perchè corra ai ripari per rimediare ad una situazione che rischia di creare anche conseguenze dal punto di vista sanitario.

Piazza Vittorio Veneto e il centro di Casalguidi meritano una maggiore attenzione.

Federico Gorbi
Capogruppo Serravalle Popolari e Riformisti 

 

lunedì 22 agosto 2016

I NOSTRI FIGLI IN PERICOLO

Le cronache di questi giorni riportano l'incidente occorso ad un bambino nei giardini di Piazza della Resistenza a Pistoia quando la trave di un'altalena è caduta alla prima spinta del genitore, facendo cadere, per fortuna senza gravi conseguenze, il figlioletto.

Un analogo episodio è avvenuto pochi giorni prima anche a Casalguidi.
Protagonista un bambino di nemmeno quattro anni che è stato colpito alla testa dalla catena dell'altalena che si è improvvisamente sganciata. Per fortuna la cosa si è risolta solo con un bernoccolo, tanto spavento e qualche pianto, ma sarebbe potuto succedere di peggio se a colpire il bimbo fosse stato il gancio che assicura la catena stessa alla struttura di legno.
Anche quello, molto più pesante della catena, si è staccato ma, per pura combinazione, non ha colpito il piccolo.

Quello delle attrezzature nei giardini pubblici è un problema non di
poco conto, un po' per i continui atti di vandalismo che subiscono, segno di una scarsa educazione alla cura del bene pubblico, e un po' per la sciatteria generale che purtroppo caratterizza molti parchi e giardini.

Per effettuare un controllo su tutte le attrezzature presenti negli spazi pubblici, in particolare quelle destinate al divertimento e allo svago dei bambini, ho presentato un'interrogazione al Sindaco del Comune di Serravalle e all'Assessore al Patrimonio perchè venga fatta una immediata verifica di tutti i giochi presenti nei giardini di tutto il territorio, in modo da tranquillizzare i genitori, rendendo più sicuri i nostri figli. 

Federico Gorbi
Capogruppo Serravalle Popolari e Riformisti


mercoledì 17 agosto 2016

QUESTIONE DI RISPETTO

A gennaio di questo anno, esattamente il giorno 8 ed il giorno 11, ho presentato due interrogazioni a risposta scritta al Sindaco del Comune di Serravalle Pistoiese.

Non è particolarmente importante ora riportare quali fossero le domande che rivolgevo al Sindaco e all'assessore competente.
Basterà però dire che il 4 maggio, dopo quattro mesi, ho scritto al Sindaco facendo presente che ancora non avevo ricevuto alcuna risposta alle interrogazioni.

La legge prevederebbero una risposta fornita al massimo in trenta giorni, ma, spiegavo al Sindaco nel mio sollecito, "non mi sono mai appellato al rispetto dei tempi previsti dalle norme e dai regolamenti, contando più sulla ragionevolezza delle persone, sul dialogo e sul confronto".

Nemmeno la mia richiesta del 4 maggio ha però avuto la dignità di essere presa in considerazione nè dal Sindaco nè dall'assessore interrogato.
Aggiungo che durante questo mandato non ho mai sommerso la Giunta con interrogazioni continue, limitandole ad una decina, forse meno  in quattro anni, e preferendo il confronto diretto in sede di Consiglio o di commissione.

A questo punto, dopo oltre sette mesi dalla presentazione delle
interrogazioni, e dopo tre mesi dal sollecito, mi domando quale sia il rispetto che la Giunta di Serravalle mostra nei confronti dei Consiglieri comunali.
Non ho mai usato certi metodi, ma forse la Giunta preferisce che scriva al Prefetto perchè intervenga nel richiedere il rispetto della legge?

E se per una Giunta è così complicato rispondere a due semplicissime domande, per nulla capziose, quale efficacia dell'azione amministrativa pensano gli possa essere attribuita dai cittadini in materie ben più complicate?


Federico Gorbi
Capogruppo "Serravalle Popolari e Riformisti"